Le chicche di Franco (4): una curiosità sulla Bibbia Malermi (1471)


Antropologia & Arte, Le chicche di Franco, Memoria, Tutela & Salvaguardia / lunedì, Maggio 2nd, 2022

Una delle tante curiosità in merito ai tesori della nostra Biblioteca Comunale custodita presso il convento del SS. Salvatore, riguarda la cosiddetta Bibbia di Malermi (o Malerbi), datata al 1471 e in una copia del 1477 a Lucera.

Intorno agli anni ’60, questa preziosa opera a stampa fu data in prestito ad un concittadino e, dopo la consultazione, fu restituita alla Biblioteca.

L’allora direttore dell’istituzione, Giambattista Gifuni (1891-1977), sempre ligio al dovere e integerrimo nel suo lavoro, decise di controllare pagina per pagina la preziosissima opera per assicurarsi che non avesse subito danni anche minimi.

Giambattista Gifuni

Con sua grande sorpresa scoprì che una miniatura della Bibbia era stata rimossa, in particolare quella della Genesi dove è ritratto Dio con Adamo ed Eva. Preso da tutte le furie, riuscì a rintracciare il concittadino pretendendo che la miniatura fosse restituita e dopo un po’ di tempo questa fu restituita e ricollocata nella sua originale posizione.

Oggi, infatti, se si guarda attentamente la pagina della Bibbia, è evidente il lavoro di “riattacco” effettuato sulla pagina. Purtroppo nella nostra città per colpa dell’ingordigia e dell’egoismo di pochi la comunità lucerina e tutti coloro che amano l’arte e la storia ne hanno pagato fin troppe conseguenze, ma non in quel caso.

Francesco Romice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.