Settimio e Licia Manelli, due coniugi "santi" vissuti a Lucera
Antropologia & Arte,  Memoria

Settimio e Licia Manelli, due coniugi “santi” vissuti a Lucera


Il prof. Settimio Manelli (Teramo, 25/04/1886 – Roma, 26/04/1978), amico del D’Annunzio e del Fogazzaro, fu apprezzato docente di lettere e preside delle Scuole Medie di Lucera, località in cui si trasferì da Fiume su consiglio di padre Pio, di cui era figlio spirituale, a causa dei suoi palesi sentimenti antifascisti.

A Lucera, dove gli nacquero 4 dei suoi 21 figli (Pio, Anna Maria, Giorgio e Marcella), dimorò con la sua numerosa famiglia per ben 13 anni, dal 1935 al 1948. Dopo la fine della seconda Guerra Mondiale entrò in politica impegnandosi nella DC e con la venuta di Fanfani a Lucera aprì una sezione del partito di cui divenne segretario. Sempre nella nostra città condivise con sua moglie la gioia di veder nascere la vocazione religiosa del figlio Stefano, che a soli 12 anni entrò nel Seminario francescano di Copertino. Diverrà p. Stefano Maria Manelli, fondatore e Ministro Generale dei Francescani dell’Immacolata.
Il 20 Dicembre 2010 è stato aperto il processo di beatificazione dei due Servi di Dio.

Walter di Pierro

Recentemente, la pagina Sfizi.di.Posta ha condiviso un’interessante cartolina di Settimio Manelli alla Casa Editrice Antonio Vallardi di Milano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.